RPT-Telecom pesante dopo perdita netta, cedola su realizzi

venerdì 30 marzo 2012 11:06
 

(Elimina refuso nel titolo)

MILANO, 30 marzo (Reuters) - Telecom Italia arriva a cedere quasi il 3%stamani in borsa, maglia nera dei telefonici europei, dopo aver fornito ieri gli ultimi dettagli sul bilancio 2011 relativi al risultato netto e al dividendo.

A mercati chiusi l'ex monopolista ha reso nota una perdita netta di 4,726 miliardi di euro, dopo svalutazioni per 7,3 miliardi e un dividendo pari a 4,3 cent per le azioni ordinarie e a 5,4 cent per le risparmio.

Un risultato in linea con le stime, già riviste, degli analisti che ha sorpreso poco il mercato, offrendo però il pretesto per prendere beneficio dopo la recente corsa del titolo.

In una nota pubblicata oggi un broker estero afferma di vedere ulteriori margini di apprezzamento per l'azione in borsa "anche se riteniamo ragionevole che tiri il fiato dopo un rally del 14% (+12% rispetto al settore dei telefonici e +13% rispetto al listino italiano) da quando sono stati resi noti i risultati preliminari il 24 febbraio 2012".

Intorno alle 11 Telecom arretra del 2,8%, sui minimi di seduta con volumi pari a circa il 40% di quanto viene mediamente scambiato in un'intera seduta. Il titolo ha toccato i massimi dell'anno i primi di marzo, toccando 1,158 euro. Le altre blue chip viaggiano in modesto rialzo (indice Ftse Mib +0,3%) mentre il paniere tlc europeo arretra dello 0,6% circa.

Mediobanca conferma oggi la raccomandazione "neutrale" sul titolo con un prezzo obiettivo di 1 euro per le azioni ordinarie mentre un altro primario broker italiano lima il target a 0,9 da 0,95 per le ordinarie e a 0,8 da 0,85 per le risparmio, esprimendo una preferenza per queste ultime.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia