La Doria, piano triennale vede Cagr ricavi 5%, utile +25,8% l'anno

mercoledì 28 marzo 2012 11:32
 

MILANO, 28 marzo (Reuters) - La Doria prevede di raggiungere nel 2014 un utile netto di 17 milioni, un utile operativo lordo di 49,7 milioni e ricavi pari a 560 milioni.

Sono gli obiettivi contenuti nel piano triennale 2011-2014, che verrà presentato oggi alla Star Conference organizzata da Borsa Italiana.

Il gruppo attivo nella produzione di derivati del pomodoro, legumi e succhi di frutta, si legge in un comunicato, punta a registrare nel triennio una crescita annuale media dei ricavi del 5%, mentre l'utile operativo lordo dovrebbe salire del 17% medio, con un Ebitda margin al 9% nel 2014.

L'utile operativo netto dovrebbe salire del 24,6% medio, raggiungendo 35,4 milioni a fine piano. L'utile netto è stimato in crescita del 25,8% l'anno.

Dal punto di vista strategico, La Doria punta a "crescere ulteriormente nel mercato internazionale del pomodoro e dei legumi a marchio private labels, consolidare la leadership nel mercato italiano dei succhi di frutta a marchio private labels, conquistare una posizione di rilievo nel mercato italiano dei derivati del pomodoro e dei legumi a marchio private labels, mantenere la redditività aziendale su livelli soddisfacenti, contenere l'indebitamento".

Il 2011 è andato in archivio con ricavi pari a 484,3 milioni (+9,2%), un Ebitda di 31,1 milioni (in calo rispetto ai 39,4 milioni del 2010) e un utile netto consolidato di 8,6 milioni (in ribasso rispetto ai 13,8 milioni dell'anno precedente).

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia