Bpm, perdita 2011 a 614 mln euro, pesano avviamenti, fondo rischi

martedì 27 marzo 2012 18:33
 

MILANO, 27 marzo (Reuters) - Banca Popolare di Milano ha chiuso il 2011 con una perdita netta di 614 milioni influenzata da componenti straordinarie riconducibili alle svalutazioni degli avviamenti e partecipazioni e agli accantonamenti a fondo rischi.

Lo dice una nota dell'istituto spiegando che senza poste straordinarie la perdita di attesterebbe a 176 milioni.

I ricavi totali sono pari a 1,35 miliardi in calo del 7,7%.

I costi operativi mostrano una flessione di 55 milioni sul 2010, pari a un calo del 5%.

Al 31 dicembre 2011 il Core Tier 1 si attesta all'8,02% dal 6% di fine settembre.

Gli accantonamenti per rischi e oneri si attestano a 112 milioni, di cui 40 milioni "a fronte di potenziali rischi derivanti dalle problematiche connesse al prestito convertendo, considerata anche la possibilità di intraprendere in futuro delle conciliazioni paritetiche".

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia