PUNTO 3-Generali scivola dopo conti 2011, utile oper 3,9-4,5 mld in 2012

mercoledì 21 marzo 2012 16:29
 

(Aggiorna titolo, aggiunge commento trader, Fitch)

di Gianluca Semeraro

MILANO, 21 marzo (Reuters) - Generali paga i risultati inferiori alle attese, a causa delle svalutazioni su Grecia e Telco, e cede in borsa fino al 6% sottoperformando il settore europeo.

Il gruppo assicurativo ha annunciato ieri di aver chiuso il 2011 con un risultato operativo di circa 3,9 miliardi e un utile netto di 856 milioni di euro, in calo rispetto a 1,7 miliardi del 2010, a causa di svalutazioni straordinarie per oltre 1 miliardo, riferibili principalmente ai bond greci e a Telco. Il dividendo si è dimezzato a 20 cent con un payout del 36,4%. Per dettagli cliccare

Intorno alle 16,20 Generali cede il 4,94% a 12,52 euro con volumi già pari 1,4 volte la media mensile sull'intera seduta. Lo stoxx europeo del settore cede l'1,46%.

Stamane, in occasione della conference call con gli analisti, la compagnia ha annunciato l'obiettivo di un risultato operativo di 3,9-4,5 miliardi nel 2012, con una crescita media del 10% su base omogenea.

Nel dettaglio, il gruppo assicurativo ha come target per il 2012 un risultato operativo di 2,4-2,8 miliardi di euro per il ramo vita e di 1,5-1,9 miliardi per quello non-vita, mentre sul medio termine intende raggiungere un risultato operativo di oltre 5 miliardi di euro.

Per ciò che riguarda l'utile netto, ieri nella nota il Ceo Giovanni Perissinotto aveva parlato di "forte crescita" attesa per il 2012.

"Il titolo è giù a causa di svalutazioni peggiori delle attese che hanno colpito l'utile netto e il dividendo", spiega un trader. "Ciò detto, il Solvency ratio è incoraggiante e la società ha segnalato che non ci sarà un aumento di capitale", ha aggiunto.   Continua...