Banco Popolare, rosso 2011 oltre 2 mld dopo rettifiche, no cedola

martedì 20 marzo 2012 18:35
 

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Banco Popolare ha chiuso il 2011 con una perdita netta di 2,26 miliardi di euro circa dopo rettifiche nette di valore degli avviamenti relativi all'aggregazione del Banco Popolare di Verona e Novara con la Banca Popolare Italiana per 2,83 miliardi.

Lo dice una nota dell'istituto spiegando che pre-impairment il risultato è positivo per 547,1 milioni rispetto a 308 milioni del 2010 (+86,4%).

Alla luce del risultato l'istituto non distribuirà il dividendo.

Il margine di interesse è in linea con l'esercizio precedente a 1,81 miliardi di euro.

Sotto il profilo patrimoniale a fine 2011 il Core tier 1 aggiunge il 7,1% (circa +140 punti base rispetto a inizio anno e circa +60 punti rispetto al 30 settembre 2011).

Dopo il perfezionamento, il 20 febbraio scorso, dell'operazione di riacquisto di titoli Tier 1 e Tier 2 di propria emissione per oltre 1,2 miliardi di valore nominale il livello del core Tier 1 ratio è salito al 7,3%.

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia