PUNTO 1-TI Media vede ricavi 2012 +13%,rinvia presentazione piano

martedì 20 marzo 2012 17:23
 

(Aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 20 marzo (Reuters) - TI Media chiude il 2011 con una perdita netta di 83 milioni e indica per il 2012 l'obiettivo di un fatturato in crescita di oltre il 13%, mentre rinvia l'annuncio dei target sul 2013 e sul 2014.

Il risultato netto del 2011, informa una nota, comprende 56,7 milioni di svalutazione avviamento e si confronta con la perdita di 54,4 milioni dell'anno precedente.

La controllata di Telecom Italia ha pubblicato i risultati preliminari il 21 febbraio e in quella occasione aveva preannunciato che oggi avrebbe presentato il nuovo piano triennale. "Il Cda ha approvato gli obiettivi di budget per l'anno 2012, riservandosi di esaminare in successiva riunione i target 2013 e 2014 in corso di approfondimento di concerto con l'azionista di controllo", dice la nota di oggi.

L'AD Giovanni Stella, nel corso di una conference call, non ha voluto commentare ulteriormente. "Io ho predisposto un piano a perimetro costante e stand alone inviandolo ai consiglieri e all'azionista di maggioranza, che ha chiesto ulteriori approfondimenti", si è limitato a dire.

RICAVI 2012 +13%, RACCOLTA LA7 OLTRE +30% IN TRIM1

Per il 2012 TI Media si aspetta un incremento dei ricavi di oltre il 13% dai 238,2 milioni incassati nel 2011.

In particolare il gruppo ha indicato un target di incremento della raccolta pubblicitaria di La7 e La7d del 15% dopo che il primo trimestre "ha avuto un andamento in linea con il 2011, che ha visto una crescita superiore al 30%", ha detto Stella. Per i due canali l'obiettivo di audience share è rispettivamente del 4,2% dal 3,9% del 2011 e dello 0,3% circa ("su questo livello già ci siamo", ha detto l'AD).   Continua...