TI Media, perdita 2011 di 83 mln, rinvia presentazione piano

martedì 20 marzo 2012 16:00
 

MILANO, 20 marzo (Reuters) - TI Media chiude il 2011 con una perdita netta di 83 milioni e indica per il 2012 l'obiettivo di un fatturato in crescita di oltre il 13%, mentre rinvia l'annuncio dei target sul 2013 e sul 2014.

Il risultato netto del 2011, informa una nota, comprende 56,7 milioni di svalutazione avviamento e si confronta con la perdita di 54,4 milioni dell'anno precedente.

La controllata di Telecom Italia aveva pubblicato i risultati preliminari il 21 febbraio e in quella occasione aveva preannunciato che oggi avrebbe presentato il nuovo piano triennale. "Il Cda ha approvato gli obiettivi di budget per l'anno 2012, riservandosi di esaminare in successiva riunione i target 2013 e 2014 in corso di approfondimento di concerto con l'azionista di controllo", dice la nota di oggi.

Per il 2012 TI Media prevede un incremento della raccolta pubblicitaria televisiva, il ridimensionamento dei ricavi del canale principale di MTV e l'incremento dei ricavi e della redditività dell'Operatore di Rete. Oltre alla crescita del fatturato consolidato è previsto che l'Ebitda rimanga positivo e che gli investimenti industriali siano stabili rispetto allo scorso anno.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia