Mondadori vede raccolta primo trimestre -15% - Costa

lunedì 19 marzo 2012 16:59
 

MILANO, 19 marzo (Reuters) - Mondadori prevede di chiudere il primo trimestre con un calo della raccolta pubblicitaria in Italia intorno al 15%.

Lo ha detto Maurizio Costa, vicepresidente e AD del gruppo, nel corso della presentazione dei risultati 2011 agli analisti, preannunciando un target di riduzione dei costi per quest'anno di 30 milioni di euro.

Indicazioni negative sull'inizio del 2012 arrivano anche sul fronte dei ricavi diffusionali.

"Sulla raccolta la partenza non è positiva, anche se con un tendenziale miglioramento. A gennaio la flessione è molto pesante, a due cifre con davanti il 2 (oltre 20%), a febbraio a due cifre con davanti 1 (oltre 10%), a marzo siamo a un calo ad una cifra. Il totale del trimestre dovrebbe attestarsi intorno a una flessione del 15%", ha detto Costa sottolineando che si tratta di un dato previsionale.

"E' una partenza molto pesante", ha commentato il manager sottolineando che c'è da considerare "il peso specifico dei diversi mesi".

"Man mano che si va avanti, a partire da aprile, si vede un parziale riallineamento su flessioni più ragionevoli. Inoltre l'inizio del 2011 era stato particolarmente positivo".

Vanno meglio le cose in Francia, pur in un mercato "non euforico": "I primi due mesi sono buoni, anche marzo sostanzialmente sta tenendo, forse qualche preoccupazione in più potrà venire dai prossimi mesi, segnati anche dalle elezioni politiche".

Quanto ai ricavi da diffusione, il Chief Content Officer Roberto Briglia ha parlato per i periodici Italia di un calo indicativo nel trimestre tra -4 e -5%; meglio per la Francia.

Sui Libri pesa, nell'inizio dell'anno, "il fenomeno di riduzione del prezzo medio che si accompagna a una situazione consumi non euforica".   Continua...