PUNTO 2 - Terna, ricavi tariffari 2012 a 1,63 mld su nuova base

lunedì 9 gennaio 2012 17:37
 

(Riscrive parzialemente e unisce articoli)

ROMA, 9 gennaio (Reuters) - Terna stima che, sulla base delle nuove tariffe per il trasporto stabilite dall'Autorità per l'energia e il gas il 31 dicembre, incasserà nel 2012 circa 1,63 miliardi. Ma i suoi manager non si sbilanciano, per il momento, sugli effetti conplessivi che il piano deciso dal regolatore avrà sulla gestione.

Lo riferisce l'azienda che gestisce la rete di trasmissione nazionale i cui manager hanno appena concluso una conference call con gli analisti per spiegare gli effetti del nuovo piano tariffario 2012/2015.

Nel corso della conference il direttore finanziario Giuseppe Saponaro ha detto che probabilmente gli utili dell'anno saranno in linea con il consensus che ha stimato a 380 milioni il risultato per l'anno in corso.

A settembre 2011 l'utile di gruppo è stato di 315 milioni.

Nel comunicato si legge che, sulla base delle decisioni dell'Autorità, Terna "stima in via preliminare ha appena concluso il totale dei ricavi tariffari (comprensivi dei ricavi per le attività di trasmissione e di dispacciamento) per il 2012 sarà pari a circa 1,63 miliardi di euro".

Date queste brevi indicazioni i vertici di Terna si sono blindati sulla difficoltà di valutare a breve l'effetto tariffe ed hanno rinviato le valutazioni conclusive al momento dell'aggiornamento del piano industriale in calendario per febbraio.

La società dice comunque che per l'anno in corso la Rab, il capitale a cui si applica la tariffa base di trasporto del 7,4% stabilita dall'Authority, ammonta a circa 9,8 miliardi.

Ricostruendo i contenuti della delibera i vertici dell'azienda spiegano che l'Autorità ha stabilisto "una extra remunerazione, compresa tra l'1,5% ed il 2% per alcuni interventi di sviluppo della Rete di trasmissione nazionale (Rete trasporto nazionale) appartenenti, rispettivamente, alla categoria I2 e I3, per un periodo di 12 anni successivo all'entrata in esercizio degli investimenti".   Continua...