Crisi debiti sovrani pesa su previsioni crescita 2012 - S&P

mercoledì 14 dicembre 2011 18:44
 

MILANO, 14 dicembre (Reuters) - Nel 2012 gli Usa probabilmente proseguiranno sulla via di una ripresa economica leggera mentre l'Europa dovrà confrontarsi con una lieve recessione. E' quanto scrivono gli analisti di Standard & Poor's nel report "2012 Global Credit Outlook", spiegando come su queste previsioni gravi l'incognita dei debiti sovrani.

"Il fallimento nella capacità di trovare una soluzione alla crisi dei debiti sovrani potrebbe portare a una flessione più pronunciata. Il settore immobiliare, l'occupazione e la fiducia dei consumatori rimangono le aree di maggiore preoccupazione per le economie più sviluppate" scrive S&P.

Più ottimista la previsione per i mercati emergenti, che manterranno "una crescita solida, anche se non pronunciata come negli ultimi anni", aggiunge l'agenzia di rating.

Secondo Standard & Poor's il sistema bancario globale di manterrà in una posizione di difficoltà, in larga parte per l'incertezza sulla questione del debito sovrano e della regolamentazione finanziaria, ma anche per la crescita anemica nei mercati più sviluppati e per un mercato immobiliare statunitense che sembra essere lontano dalla risalita.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia