SocGen, in trim 3 utile crolla del 31%, cancellato dividendo

martedì 8 novembre 2011 08:57
 

PARIGI, 8 novembre (Reuters) - Societe Generale ha archiviato il terzo trimestre con un calo degli utili pari al 30,6%, a causa di oneri che comprendono le svalutazioni dei titoli greci in portafoglio. La banca, inoltre, ha accantonato il dividendo per il 2011 nell'intento di rafforzare il capitale.

"Stiamo dando la priorità al rafforzamento del capitale del gruppo" ha detto l'AD Frederic Oudea, sottolinenado come ci sarà una significativa riduzione dei bonus concessi ai dipendenti della divisione corporate e investment.

Nel terzo trimestre l'utile è sceso a 622 milioni di euro dagli 896 milioni dello stesso periodo dello scorso anno, risultando peggiore delle stime raccolte da Reuters in un sondaggio, che indicavano un utile di 858 milioni.

L'istituto di credito, che analogamente a BNP Paribas ha annunciato una radicale vendita di asset per tamponare un deficit di capitale stimato in in 2,1 miliardi di euro, ha reso noto di essersi disfatto di 10 miliardi di euro in asset tossici tra luglio e novembre a un costo pre-tasse di 121 milioni. Gli asset tossici ammontavano a 18,6 miliardi di euro alla fine di ottobre, secondo quanto comunicato dalla banca.

Come le altre banche europee, Societe Generale ha ridotto la sua esposizione ai titoli sovrani della zona euro.

Tra settembre e ottobre il valore del debito periferico in portafoglio è sceso a 3,43 miliardi di euro da 3,65 miliardi di euro. La banca ha tuttavia aumentato l'esposizione in titoli di Stato italiani, passata a 1,57 miliardi di euro da 1,55 miliardi di euro mentre ha invece svalutato del 60% il valore dei titoli greci in portafoglio.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129734, Reuters messaging: elvira.pollina.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...