Banca Generali,utile 9 mesi -15%,cautamente positivo per futuro

lunedì 7 novembre 2011 13:40
 

MILANO, 7 novembre (Reuters) - Banca Generali ha archiviato i primi nove mesi con un utile netto in contrazione del 15% a 51,2 milioni, poco lontano dalla media delle stime Thomson Reuters per una bottom line a 52 milioni.

Nel solo terzo trimestre, periodo segnato da un aumento della volatilità sui mercati finanziari, l'utile netto è sceso a 13,8 milioni, risultato che si confronta con i 16,4 milioni del corrispondente periodo dello scorso esercizio e con attese Thomson Reuters per 14,4 milioni circa.

La nota con cui si dà notizia dei risultati anticipa inolte, rispetto alle comunicazioni di Assogestioni, il dato relativo alla raccolta di ottobre, positiva per 162 milioni, un risultato che porta il saldo complessivo da inizio anno a 917 milioni, di cui 531 milioni in prodotti di risparmio gestito, in netta controtendenza con l'andamento del settore dell'asset management in Italia.

Il gruppo che nei nove mesi ha visto le commissioni di performance crollare del 78%, ha confermato "una visione cautamente positiva sulle prospettive della propria attività nei prossimi mesi... pur nella consapevolezza dell'elevato grado di volatilità dei mercati finanziari e delle dinamiche macroeconomiche".

Poco dopo la diffusione della trimestrale il titolo Banca Generali si porta sui massimi di seduta a 7,365 euro, in rialzo del 2,86% mentre l'indice milanese sale dell'1,66%. Contenuti, rispetto alla media giornaliera, i volumi.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia