Commerzbank, perdita operativa in trim3 su svalutazioni Grecia

venerdì 4 novembre 2011 09:33
 

FRANCOFORTE, 4 novembre (Reuters) - Risultato operativo in rosso per Commerzbank nel terzo trimentre, a causa di svalutazioni su asset greci per 798 milioni di euro, che impongono all'istituto tedesco di abbandonare gli obiettivi fissati per l'anno prossimo, in una situazione di crescente difficoltà nel rimborsare gli aiuti di stato.

La perdita operativa è stata 855 milioni di euro, contro l'utile di 116 milioni del terzo trimestre dell'anno scorso. Le attese degli analisti, raccolte da Reuters, indicavano una perdita più contenuta, di 683 milioni.

"Continuiamo ad essere impegnati per il raggiungimento del nostro target originario di un profitto operativo di 4 miliardi per l'intero gruppo ma, sulla base della valutazione del contesto di mercato, non saremo in grado di raggiungere tale obiettivo l'anno prossimo" ha affermato l'AD della banca Martin Blessing.

La banca ha già tagliato di oltre il 20% la propria esposizione verso i paesi indebitati (compresa la slavutazione del 52% dei bond greci in portafoglio) e ha annunciato che continuerà a ridurre il portafoglio di titoli pubblici portoghesi, greci, irlandesi, itlilani e spagnoli.

Commerzbank, il cui 25% è in mano al governo terdesco, ha dichiarato di avere un 'core tier 1' al 9,4% a fine settembre e che le saranno necessari 2,9 miliardi per soddisfare i requisiti di patrimonializzazione stabiliti dalle autorità europee.

Alle 9,20 il titolo Commerzbank cede in borsa il 3,9% a 1,685 euro, con un minimo toccato poco dopo l'apertura a 1,656.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia