PUNTO 1 - Parmalat aumenta Mol 9 mesi, alza stime Ebitda 2009

venerdì 6 novembre 2009 20:02
 

(riscrive aggiungendo dettagli da conference call)

MILANO, 6 novembre (Reuters) - Parmalat (PLT.MI: Quotazione) chiude i primi nove mesi del 2009 con fatturato sostanzialmente stabile e margine operativo lordo in crescita, mentre l'utile netto segna un deciso calo per il minore impatto dei proventi delle transazioni.

Il gruppo ha inoltre rivisto al rialzo la guidance per l'Ebitda 2009, definendola comunque "prudente", e ha abbassato le stime sui ricavi.

L'utile netto del gruppo è pari a 283,4 milioni di euro da 638 milioni dei primi nove mesi del 2008. Il decremento, si legge in una nota, è sostanzialmente riconducibile ai proventi da azioni revocatorie e risarcitorie che hanno contribuito al risultato, al netto dell'effetto fiscale, per 183,7 milioni contro i 639,5 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso.

Il margine operativo lordo è pari a 268,8 milioni, escludendo l'effetto cambio negativo per un importo pari a 4,3 milioni relativi all'apprezzamento dell'euro rispetto alle valute dei più importanti paesi di riferimento e il contributo positivo dovuto all'ingresso della nuove attività acquisite (0,9 milioni), mentre i 215,8 milioni dell'anno precedente escludono i 4,2 milioni di euro di Newlat.

Il fatturato netto si attesta a 2.847,4 milioni da 2.876,1 milioni (-1%). A perimetro e cambi costanti il dato è pari a 2.868 milioni, in crescita dell'1,7%.

Le disponibilità finanziarie nette del gruppo passano da 1.108,8 milioni del 31 dicembre 2008 a 1.082,2 milioni al 30 settembre 2009.

  Continua...