Nautica, 2008 in crescita, frenata in ultimi mesi - rapporto

venerdì 6 marzo 2009 12:11
 

MILANO, 6 marzo (Reuters) - Il settore della nautica italiana, uno dei più colpiti dalla crisi economico-finanziaria, ha chiuso il 2008 con risultati in crescita, ma gli ultimi mesi hanno visto un forte rallentamento.

E' quanto emerge dallo studio "Osservatorio Nautica & Finanza 2009", presentato dal Pentar, operatore di private equity guidato da Maurizio Romiti.

Il valore della produzione della cantieristica, si legge in un comunicato, l'anno scorso è arrivato a sfiorare i 3,3 miliardi di euro, con un incremento dell'11%. Il 56% della produzione è andato all'estero, con destinazione suddivisa fra Unione Europea (52%) e resto del mondo (48%).

Nell'ultima parte dell'anno, però, il comparto ha risentito della crisi. Anche il segmento dei megayacht, che fino all'agosto scorso registrava buoni tassi di crescita e nel quale l'Italia ha una posizione di leadership (quota di mercato del 47%), negli ultimi mesi ha visto numerose cancellazioni di ordini.

La presentazione del rapporto è stata l'occasione per annunciare una partnership fra Pentar e Borsa Italiana, finalizzata ad avvicinare le imprese nautiche a Piazza Affari.