Dexia, netto trim2 in forte calo, pesa contributo divisione Fsa

mercoledì 6 agosto 2008 19:01
 

PARIGI, 6 agosto (Reuters) - La banca franco-belga Dexia DEXI.PA (DEXI.BR: Quotazione) stima di aver accusato una contrazione dell'utile netto di gruppo del 32% nel secondo trimestre dell'anno.

Dexia, che diramerà i suoi conti trimestrail il 29 agosto venturo, precisa in una nota che le cifre tengono conto del contributo negativo di Financial Security Holdings, la sua divisione americana attiva nell'assicurazione del credito.

Secondo le stime della banca, nel periodo preso in esame l'utile netto esclusi fattori straordinari è crollato del 37,5% a 440 milioni di euro.

Escludendo Fsa, il risultato netto avrebbe registrato un progresso del 3% a 755 milioni di euro su base contabile e del 24% a 760 milioni esclusi fattori straordinari.

"Considerate le condizioni del mercato e l'attuale scarsa visibilità del settore, continueremo sicuramente a monitorare gli sviluppi del mercato e a studiare nuovi interventi", dichiara in una nota l'AD di Dexia, Axel Miller.

Il titolo della banca ha chiuso in rialzo del 7,3% a 10,01 euro a Parigi. L'annuncio delle stime sui risultatii di gruppo e quelli della divisione Fsa sono arrivati a mercati chiusi.