Unipol, non sorpresi da andamento titoli, ma target piano sono realistici - Cimbri

venerdì 13 maggio 2016 14:24
 

MILANO, 13 maggio (Reuters) - Unipol non è sorpreso della risposta negativa della borsa dopo l'annuncio dei target del piano industriale al 2018, ma è consapevole che nello scenario di mercato non è ipotizzabile nel triennio replicare la crescita degli utili e del dividendo come nel precedente triennio.

"L'andamento del titolo non mi sorprende. Siamo perfettamente consapevoli che veniamo da un triennio di grandi risultati, anche sopra le attese", dice Carlo Cimbri, AD di Unipol e presidente di UnipolSai nel corso della conferenza stampa dopo la presentazione agli analisti del piano industriale.

Tuttavia, aggiunge, il contesto di mercato che vede una minore marginalità del ramo Auto e bassi tassi di interesse "non consente assunzioni e obiettivi diversi da quelli che ci siamo dati".

"Non siamo di quelli che sparano obiettivi alle stelle, pesando magari poi di rivedere il piano. Preferiamo dire ai nostri investitori le cose come stanno. In questo contesto è impensabile che ci possano essere utili o dividendi in crescita rispetto allo scorso triennio", aggiunge,

"Cerchiamo di essere realisti", conclude.

Intorno alle 14,20, UnipolSai perde il 2,87% e Unipol il 5,19%.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia