Credit Suisse, trim1 in perdita ma meno di attese, titolo balza

martedì 10 maggio 2016 10:10
 

ZURIGO, 10 maggio (Reuters) - Credit Suisse prevede un contesto di mercati finanziari che rimarrà difficile dopo aver presentato questa mattina conti del primo trimestre in rosso per la prima volta dal 2008, a causa degli ampi costi di ristrutturazione.

La perdita netta nei prime tre mesi del 2016 è stata pari a 302 milioni franchi svizzeri (circa 273 milioni di euro), comunque inferiore rispetto alle attese degli economisti (424 milioni di franchi) che erano preparati al peggio dopo alcuni commenti dell'AD Tidjane Thiam sulla difficoltà del 2016.

Il titolo alla borsa di Zurigo reagisce con un balzo di circa il 5%.

Thiam -- impegnato in aggressivi tagli dei costi e nell'implementazione di una nuova strategia -- in una nota mette in guardia sull'incertezza futura. "Anche se abbiamo visto qualche segnale di ripresa a marzo e poi ad aprile, le condizioni sotto tono del mercato e i bassi livelli di attività dei clienti probabilmente proseguiranno nel secondo trimestre del 2016 e forse anche oltre".

La banca si è detta fiduciosa di raggiungere o battere il target di risparmi di costi per 1,7 miliardi di franchi entro la fine dell'anno. Oltre 1.000 posti di lavoro sono stati tagliati nell'ambito della ristrutturazione dei suoi 'mercati globali'.

Thiam ha detto di aspettarsi che la ristrutturazione costi 1 miliardo di franchi nel 2016.

A fine marzo il Cet1 di Credit Suisse era stabile all'11,4% dei risk-weighted asset, entro l'obiettivo dell'11-12% per il 2016 ma ben lontano dal 14% della rivale Ubs.

  Continua...