PUNTO 1-Eni, risultato netto trim1 in rosso per 790 mln, pesano petrolio e Saipem

venerdì 29 aprile 2016 09:07
 

* Ebit adjusted standalone -69% a 472 mln

* Produzione idrocarburi +3,4% nel trimestre, stabile su anno

* Titolo cede circa 1% in apertura (Aggiunge andamento titolo, dichiarazioni AD)

MILANO, 29 aprile (Reuters) - Eni ha chiuso il primo trimestre del 2016 con una perdita netta complessiva di 792 milioni di euro.

Il dato, spiega un a nota, incorpora un utile di competenza Eni delle discontinued operations pari a 11 milioni legato principalmente alle modalità di rilevazione dei risultati di Versalis, in procinto di essere venduta, e la svalutazione di 441 milioni della partecipazione Saipem per allineamento al fair value alla data della cessazione del controllo avvenuta lo scorso 22 gennaio 2016.

Su base standalone, senza considerare Versalis e Saipem, l'utile operativo adjusted delle continuing operations nel trimestre è stato di 472 milioni, in calo del 69% rispetto allo stesso periodo del 2015 a causa della flessione del comparto E&P (-1 miliardo) determinata dal calo del 37% del prezzo del petrolio il cui impatto è stato attenuato dalla crescita delle produzioni, dalla riduzione dei costi e dai minori ammortamenti.

I settori Gas&Power e Rifining&Marketing hanno registrato performance positive, pur se in leggera riduzione rispetto al primo trimestre 2015, si legge nel comunicato.

Il risultato netto adjusted è stato negativo per 77 milioni rispetto all'utile netto adjusted delle continuing operations di 700 milioni del primo trimestre 2015.

In apertura di seduta il titolo cede l'1% circa in Borsa a 14,26 euro. Secondo Icbpi, i risultati sono superiori alle attese a livello operativo "hanno sorpreso positivamente soprattutto per quanto riguarda il gas and Power il cui Ebit adjusted è stato il doppio rispetto alle attese".   Continua...