SINTESI-Unipol detiene quote poco sotto 2% in B.Popolare, Bper, attenta ad evoluzioni M&A

mercoledì 27 aprile 2016 19:25
 

* Fusione Ugf-UnipolSai non è allo studio

* Nuovo piano industriale sarà presentato il 13 maggio

* Conferma partecipazione a fondo Atlante con 100 mln (Accorpa e riorganizza pezzi)

di Andrea Mandalà

BOLOGNA, 27 aprile (Reuters) - Unipol muove le sue pedine nello scacchiere bancario italiano acquisendo piccole partecipazioni che potrebbero permettere al gruppo di giocare un ruolo nello scenario di consolidamento.

Il primo obiettivo è quello di proteggere gli accordi di bancassicurazione ma nelle evoluzioni in corso in tema di M&A potrebbe esserci in un prossimo futuro spazio anche per il dossier Unipol Banca.

Nel caso in cui il gruppo dovesse liberarsi dell'asset bancario allora potrebbero aprirsi ragionamenti più concreti sull'accorciamento della catena di controllo con la fusione UnipolSai e Ugf, anche se entrambi gli argomenti al momento non sono all'ordine del giorno.

Nel corso dell'assemblea sul bilancio e sul rinnovo del Cda di UnipolSai, il numero uno Carlo Cimbri ha dichiarato che il gruppo bolognese ha acquisito quote, leggermente inferiori al 2%, in Bper e Banco Popolare con cui ha partnership consolidate di bancassurance.

"Ci interessa tutelare il nostro rapporto, dialoghiamo con tutti i nostri partner", ha detto Cimbri citando anche Pop Sondrio.   Continua...