Prysmian, bilancio consente grande acquisizione, serve opportunità - AD

mercoledì 13 aprile 2016 18:43
 

MILANO, 13 aprile (Reuters) - Prysmian ha una situazione di bilancio che consentirebbe di effettuare un'acquisizione di dimensioni importanti.

E' quanto ha ribadito l'amministratore delegato del produttore di cavi, Valerio Battista.

Parlando a margine dell'assemblea, che ha approvato i sette punti all'ordine del giorno, il manager aretino ha spiegato che il gruppo tendenzialmente ha sempre distribuito un dividendo di 0,4-0,42 euro per azione, "che rappresenta l'1-2% del valore dell'azione. E' un valore che bilancisticamente ci possiamo permettere, saggio. E che ci consente di conservare una buona parte della cassa per eventuali operazioni di crescita".

Alla domanda se Prysmian abbia sul tavolo dei dossier di acquisizioni, Battista ha risposto laconicamente: "E' il nostro lavoro. L'anno scorso abbiamo investito 240 milioni (in M&A); abbiamo un bilancio solido, che ci consente di fare operazioni molto più grandi. Vedremo se ci sarà l'opportunità. Se passa il treno grosso, abbiamo il bilancio per prenderlo. Ma deve passare", ha puntualizzato.

L'AD ha affermato di ritenere che il piano del governo Renzi per la banda ultralarga avrà ricadute positive su Prysmian. "Abbiamo delle proposte", ha argomentato, "le abbiamo condivise con gli operatori telefonici e con Enel, poi starà a loro decidere. Siamo qua, siamo l'unico produttore di fibra europeo. Stiamo sviluppando la rete in Australia, possiamo farlo in Italia".

Parlando della Cina, il più grande mercato della fibra a livello mondiale, Battista ha confermato che la partecipazione di Prysmian in Yangtze Optical Fibre and Cable, pari a circa il 28%, è potenzialmente vendibile. "In Cina comandano i cinesi", ha notato, "siamo contenti di essere lì: è una società che genera dividendi. Poi dipenderà dalle strategie del Cda: se non ci piaceranno potremo vendere".

L'AD, infine, ha detto che la cessione del business dell'automotive, caratterizzato da un valore aggiunto molto basso, "resta una possibilità" aggiungendo, però, che "non c'è nulla di concreto".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia