Wall Street - Stocks to watch del 24 marzo

giovedì 24 marzo 2016 12:51
 

24 marzo (Reuters) - I futures sugli indici di Wall Street
sono in ribasso, facendo pensare a un avvio di seduta negativo.
    L'agenda macroeconomica prevede la revisione delle licenze
edilizie e l'apertura di nuovi cantieri a gennaio, gli ordini di
beni durevoli di febbraio (attesi in calo del 2,9%), le nuove
richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione, che
dovrebbero attestarsi a 268.000 unità, la stima flash sul Pmi
manifatturiero, calcolato da Markit.    
    Il calendario dei risultati corporate è vuoto.
    Attorno alle 12,25 italiane, il futures e-minis sullo S&P
500 perde 11 punti (-0,54%), il contratto di riferimento
sul Nasdaq scende di 23,25 punti (-0,53%) e il derivato
sul Dow Jones arretra di 81 punti (-0,46%).    
    Il mercato obbligazionario è poco mosso: il benchmark
decennale guadagna 2/32 e rende l'1,87%.
               
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    ** YUM BRANDS, secondo quanto riferito da due fonti
vicine alla situazione, è in trattative, tra gli altri, con gli
operatori di private KKR & Co e Hopu Investments per la
cessione di una partecipazione di minoranza nelle attività in
Cina, asset che verrà scorporato a breve. 
    ** Il Wall Street Journal scrive che lo hedge fund attivista
Starboard Value punta a cambiare l'intero Cda di YAHOO.
    ** BofA Merrill ha alzato il rating di PHILIP MORRIS
INTERNATIONAL a buy da neutral, portando il target price
a 110 da 93 dllari.
    ** Ubs ha avviato la copertura di MATTEL con buy
(target price di 36 dollari) e quella di HASBRO con
neutral (target price di 83 dollari). 
    ** TEREX ieri ha guadagnato quasi il 9% dopo
ricevuto un'offerta d'acquisto migliorativa da parte della
cinese Zoomlion Heavy Industry and Technology, che
ha messo sul piatto 3,4 miliardi rispetto ai 3,29 miliardi di
dollari della proposta precedente. 
                                                
    
      
    Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia