PUNTO 2-Astaldi, utile netto 2015 a 80,9 mln, dividendo 0,2 euro

mercoledì 9 marzo 2016 18:04
 

(Aggiunge reazione titolo, dettagli da conference)

ROMA, 9 marzo (Reuters) - Astaldi ha chiuso il 2015 con un utile netto in lieve flessione sull'anno precedente, a 80,9 milioni di euro su 2,85 miliardi di ricavi, in crescita del 7,6%.

Agli azionisti verrà proposto un dividendo di 20 centesimi di euro per azione nell'assemblea del prossimo 20 aprile (stacco 9 maggio, record date 10 maggio, pagamento 11 maggio).

Il gruppo di costruzioni e concessioni, controllato dalla famiglia Astaldi, ha anche approvato la risoluzione consensuale con l'AD Stefano Cerri.

L'accordo prevede che a Cerri, oltre al fine rapporto, sarà corrisposto a rate trimestrali da luglio un importo di 3,505 milioni, di cui 3,5 milioni per remunerare "alcuni impegni successivi alla cessazione della carica, ivi compreso un divieto di concorrenza della durata di 18 mesi, nell'ambito del settore delle grandi opere, e 5.000 euro quale compenso forfettario a fronte della rinuncia di qualsiasi altra pretesa relativa al rapporto di lavoro dipendente". Cerri mantiene anche 33.334 diritti sulle azioni.

La conduzione della società resterà affidata all'AD Filippo Stinellis che presenterà il nuovo piano industriale nel mese di aprile.

Il titolo ha chiuso la seduta in calo di quasi il 4%.

Cerri nella conference ha detto che il gruppo "prudenzialmente stima una redditività di circa 8%" sui 17,8 miliardi di portafoglio ordini in esecuzione.

Il portafoglio ordini totale ha superato 28 miliardi di cui 17,8 in esecuzione e 6,7 di ulteriori iniziative acquisite e in via di finalizzazione. I nuovi ordini 2015 sono stati pari a oltre 6,5 miliardi.   Continua...