Wall Street - Stocks to watch del 9 settembre

mercoledì 9 settembre 2015 14:12
 

9 settembre (Reuters) - I futures sugli indici di Wall
Street sono in rialzo sulla scia delle dichiarazioni di alcuni
funzionari cinesi, che sostengono le speranze di nuove misure di
stimolo per l'economia del Paese.
    Il ministro delle Finanze ha infatti spiegato che il governo
rafforzerà la propria politica fiscale, incrementerà le spese
per le infrastrutture e accelererà sulla riforma del sistema di
tassazione per dare sostegno alla crescita.
    L'indice Shanghai composito oggi ha chiuso in rialzo
del 2,3% mentre l'indice benchmark di Hong Kong ha
archiviato la seduta a +4,5%.
    Attorno alle 13,50 italiane, il futures e-minis sullo S&P
500 sale dell'1%, il contratto di riferimento sul Nasdaq
 dell'1,19% e il derivato sul Dow Jones 
dell'1,13%.    
    Il mercato obbligazionario è in calo: il benchmark decennale
 perde 8/32 e rende il 2,2238%.    
               
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    APPLE sale di circa l'1% nel pre-borsa. La società
dovrebbe presentare oggi alcuni nuovi prodotti.
    YAHOO cede circa il 2,9% nel pre-borsa dopo che
l'autorità fiscale statunitense ha rifiutato di pronunciarsi in
merito allo scorporo della sua partecipazione in  ALIBABA
 e spiegare se sarà o meno esentasse.
    ALIBABA ieri ha reso noto che il valore delle transazioni
nel secondo trimestre saranno sicuramente inferiori alle
previsioni, mettendo così in evidenza gli effetti del
rallentamento dell'economia cinese sui consumi.
    QUIKSILVER ha chiesto la protezione dai creditori
sotto il 'chapter 11'. Il titolo cede il 55% circa nel
pre-market.
    NETFLIX ha anunciato che lancerà il proprio
servizio in Corea del Sud, Singapore, Hong Kong e Taiwan
all'inizio del prossimo anno. 
    LOCKHEED MARTIN, secondo una fonte vicina al
dossier, annuncerà il taglio di 500 dipendenti nella divisione
informatica e di servizi pubblici, che conta di vendere o
scorporare nell'anno.

    
    
                                                                
     Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia