PUNTO 1-Poste raddoppia utile a 435 mln, presenta domanda di Ipo

venerdì 31 luglio 2015 16:47
 

* Lo sbarco in Borsa è atteso a ottobre

* L'88% dei ricavi deriva da servizi finanziari, assicurativi

* Rallenta la flessione dei ricavi nei servizi postali (Cambia titolo, aggiunge dati finanziari e contesto)

ROMA, 31 luglio (Reuters) - Poste italiane chiude il primo semestre del 2015 con un utile netto di 435 milioni, quasi doppio rispetto ai 222 milioni dell'esercizio precedente, e avvia la fase esecutiva del progetto di quotazione, attesa a ottobre.

Il cda del gruppo ha infatti approvato, assieme ai risultati di metà anno, anche la domanda di ammissione a Borsa italiana, secondo quanto si legge in una nota.

L'operazione, dalla quale il Tesoro punta a ricavare fino a 4 miliardi, rientra nel processo di privatizzazioni italiane che proseguirà con lo sbarco sul listino di Ferrovie dello Stato, probabilmente nel 2016.

L'incremento dell'utile netto è legato anche alla nuova disciplina sull'Irap, che da quest'anno non è più dovuta sul costo del lavoro sostenuto per i contratti a tempo indeterminato.

Il risultato operativo registra un aumento del 26% rispetto allo stesso periodo del 2014 (506 milioni) ed è stato pari a 638 milioni. La posizione finanziaria netta consolidata presenta un avanzo di 4,6 miliardi, mantenendo i buoni livelli già registrati a fine dicembre 2014.

"L'andamento dei primi sei mesi, le azioni manageriali avviate, nonché le attività di innovazione e sviluppo intraprese ci rendono fiduciosi sulla seconda metà dell'anno", commenta l'AD Francesco Caio.   Continua...