PUNTO 2-Generali, migliora redditività in trimestre, vede netto 2015 in significativa crescita

giovedì 30 luglio 2015 09:16
 

(aggiunge dichiarazioni)

MILANO, 30 luglio (Reuters) - Generali chiude la prima parte dell'anno con una crescita di utile netto e operativo e indicatori di solidità patrimoniale in ulteriore miglioramento.

I risultati sopra il consensus del mercato spingono il titolo in apertura di contrattazioni, con un rialzo di oltre 3% a 18,15 euro. Un report a caldo di Deutsche Bank parla di una serie di dati forti, oltre le sue stime e quelle di mercato. "La società sta facendo solidi progressi verso i target di redditività".

I risultati portano il Ceo Mario Greco a guardare con ottimismo all'intero 2015. "Ci aspettiamo per la fine dell'anno di migliorare significativamente l'utile netto rispetto al 2014, mantenendo l'elevata crescita della redditività raggiunta nel semestre", dice Greco nella nota diramata sui conti di semestre e secondo trimestre. Il Ceo attribuisce i risultati "al contributo dei nuovi prodotti e dei nuovi canali distributivi" a tre anni dall'avvio del turnaround.

Il risultato operativo del secondo trimestre sale a 1,453 miliardi da 1,248, nel semestre segna un progresso di 11,3% a 2,8 miliardi, il miglior risultato da otto anni. Il consensus della società citato dagli studi degli analisti era di 2,6 miliardi.

L'utile netto del secondo trimestre balza a 626 milioni da 415.

I premi complessivi lordi a fine giugno superano i 38 miliardi (+7,3%) grazie soprattutto all'incremento del vita (+10,6%).

Il pro-forma internal model Solvency a fine giugno si attesta a 200% (consensus della società 193%), in crescita da 14 pp. Il Solvency I si attesta a 156% al 30 giugno da 168% a fine marzo; tenendo conto della vendita di Bsi, il ratio pro-forma è 164%. Il margine richiesto si attesta a 19,3 miliardi, con una eccedenza di 10,9 miliardi.

Il combined ratio danni a fine giugno si attesta a 92,6% (-0,2 pp).   Continua...