Sky batte stime anno grazie a domanda Europa, abbonati stabili in Italia

mercoledì 29 luglio 2015 11:09
 

LONDRA/MILANO, 29 luglio (Reuters) - La pay-tv europea Sky ha annunciato di aspettarsi forti performance nel nuovo anno fiscale dopo che gli utili 2014/2015 migliori delle attese hanno spinto gli investitori a rivedere le loro previsioni di crescita per il gruppo.

Sky, composta dalla britannica BSkyB, Sky Deutschland e Sky Italia per servire 21 milioni di clienti in Europa, ha registrato un balzo del 18% dell'utile operativo a 1,4 miliardi di sterline anche grazie alla domanda record in Germania e Austria, una stabilizzazione in Italia e una solida crescita continua in Gran Bretagna e Irlanda.

In Italia, Sky ha registrato ricavi pari a 2,086 miliardi di sterline e un utile operativo di 61 milioni (dai 39 milioni del 2014). La base clienti è rimasta stabile a 4,7 milioni dopo tre anni di calo. Gli abbandoni sono scesi al 9,6% su 12 mesi.

"I segnali sono incoraggianti sia per il 2016 che per il medio termine", dicono gli analisti di Citi. "Ci aspettiamo upgrade del consensus. La nostra tesi a lungo termine è che il mercato sottostimi la crescita potenziale per Sky".

Il bilancio complessivo mostra che il gruppo ha goduto in Gb della più alta crescita annuale di clienti in 11 anni, grazie alla richiesta per i servizi tv satellitari e online, a cui si aggiunge la crescita record di abbonati in Germani e Austria.

"Le prospettive di crescita per l'anno prossimo e dopo...sono molto buone", ha detto ai giornalisti l'AD Jeremy Darroch.

Le previsioni forti arrivano malgrado Sky si trovi ad affrontare un anno importante, dopo aver perso i diritti per la Champions League sia in Gran Bretagna che in Italia.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia