23 luglio 2015 / 11:01 / 2 anni fa

PUNTO 3-Amplifon, esce Moscetti, Vita AD da ottobre, sem1 in rialzo

(unisce take, aggiunge dettagli, aggiorna titolo)

MILANO, 23 luglio (Reuters) - Franco Moscetti lascia la carica di amministratore delegato di Amplifon al termine di un semestre chiuso con risultati in crescita.

Per oltre dieci anni alla guida del produttore di soluzioni uditive, si legge in un comunicato, Moscetti rimette le deleghe con effetto dal prossimo 22 ottobre. Per la carica di AD è stato individuato l'attuale direttore generale Enrico Vita.

Con l'approvazione dei conti 2014 il cda aveva aveva introdotto la funzione di Coo, affindandola a Vita.

Vita verrà nominato da un'assemblea che si terrà nel mese di ottobre.

Un secondo comunicato dettaglia i termini della liquidazione di Moscetti, a cui verrà versata una competenza di fine rapporto pari a 5,7 milioni di euro lordi. L'importo sopra indicato verrà corrisposto per il 50% entro il 30 luglio e il restante 50% entro il 10 novembre prossimi.

E' previsto un patto di non concorrenza di dodici mesi, per il quale Moscetti riceverà 700.000 euro lordi.

PER RICAVI SEMESTRE RIALZO A DUE CIFRE

Per quanto riguarda i risultati del primo semestre, i ricavi consolidati sono saliti del 20,1% a cambi correnti, a 500,3 milioni di euro (+13,7% a cambi costanti).

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, il direttore finanziario, Ugo Giorcelli, si è detto fiducioso di superare la soglia psicologica di un fatturato di 1 miliardo di euro a fine 2015. Giorcelli ha ribadito che Amplifon non fornisce guidance sui risultati, ma ha ricordato che "storicamente la seconda parte dell'anno è più forte della prima. Avendo già raggiunto un fatturato di 500 milioni (nel primo semestre), siamo fiduciosi di superare il target psicologico di 1 miliardo, ma non so di quanto".

L'Ebitda su basi ricorrenti è salito del 36,7%, a 78,6 milioni.

L'utile netto a fine giugno era pari a 18,5 milioni. Al netto degli oneri e dei proventi straordinari del semestre e di proventi fiscali non ricorrenti dell'esercizio precedente il balzo è del 102,9%.

L'indebitamento finanziario è salito a 257 milioni rispetto ai 248,4 milioni a fine 2014.

Il free cash flow nel periodo è stato pari a 19,8 milioni.

Per il resto del 2015, "il gruppo prevede di confermare il positivo andamento del fatturato e della redditività, continuando a sostenere la crescita organica attraverso adeguati investimenti in marketing e comunicazione... In Europa, in particolare, ci si attende di poter proseguire nella crescita e nel miglioramento della redditività, grazie anche ai positivi ritorni della nuova strategia di marketing e comunicazione e nonostante il permanere della tensione sul prezzo medio di vendita in Olanda... Positive le aspettative anche per l'America".

Amplifon "continuerà perseguire, anche attraverso la crescita esterna, la strategia di consolidamento della quota di mercato nei paesi nei quali opera e a individuare nuove opportunità di sviluppo".

In tema di M&A, nel corso della conference call, Giorcelli ha detto che "Francia e Germania sono le chiare priorità di M&A". Ma il gruppo tiene sott'occhio anche i mercati emergenti, ha precisato Giorcelli, citando "Medio Oriente, Far East e America Latina". Il Cfo ha sottolineato che la struttura finanziaria, caratterizzata da una leva molto bassa, spinge per operazioni straordinarie. "Guardiamo i grandi target", ha spiegato Giorcelli, "che non sono molti. E i piccoli gruppi indipendenti. La macchina dell'integrazione funziona bene, ma dobbiamo essere selettivi".

Sollecitato ad illustrare le strategie future del gruppo, l'AD designato Vita si è limitato a dire che Amplifon "si focalizzerà sulle iniziative di marketing" e ha aggiunto che il gruppo sta "mettendo in campo diverse iniziative nel campo del digitale".

Discreta la reazione del titolo: attorno alle 17 Amplifon guadagna lO 0,47%, a 7,4350 euro, dopo aver toccato un massimo di 7,55 euro, nuovo picco dal luglio 2006.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below