Intesa Sp, liquidità 58 mld a fine marzo, rispetta requisiti Basilea3

lunedì 11 maggio 2015 15:34
 

MILANO, 11 maggio (Reuters) - Intesa Sanpaolo chiude il primo trimestre 2015 con attività liquide pari a 110 miliardi di euro e un'ampia disponibilità di attivi stanziabili in cambio di fondi Bce, con una liquidità pari a 58 miliardi.

Lo si legge tra i dettagli del comunicato sui risultati trimestrale pubblicati oggi, in cui si precisa che insieme all'elevato potenziale di 'funding', la posizione di liquidità mette l'istituto in condizione di rispettare - in largo anticipo a fronte della formale entrata in vigore del 2018 - i requisiti di liquidità 'Liquidity Coverage Ratio' e 'Net Stable Funding Ratio' di Basilea 3.

Nel primo trimestre mediamente Intesa ha avuto in essere 14,8 miliardi di finanziamenti Bce (7,1 miliardi mediamente in essere nel 2014). Si tratta di 13,5 miliardi dall'operazione Tltro con scadenza quadriennale (cui il gruppo ha partecipato per 12,6 miliardi nell'ultimo quadrimestre del 2014 e per 10 miliardi a fine marzo 2015) e per 1,3 miliardi da operazioni standard di mercato aperto con scadenza a una settimana".

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia