PUNTO 1-Rai Way, per EI Towers non è addio ma arrivederci - AD Barbieri

martedì 21 aprile 2015 15:28
 

* Controllante Mediaset propone distribuzione utile ai soci

* EI Towers non rinuncia a consolidamento con modi e tempi diversi

* Nessun contatto con F2i né con Telecom (Riscrive con più dettagli e accorpa pezzi)

LISSONE, 21 aprile (Reuters) - EI Towers non rinuncia al progetto di contribuire al consolidamento del settore delle torri di trasmissione dopo la bocciatura dell'offerta pubblica su Rai Way, anche se i modi saranno diversi e i tempi necessariamente più lunghi.

"Non è un addio, ma un arrivederci" ha dichiarato l'AD Guido Barbieri al termine dell'assemblea di bilancio che ha portato alla distribuzione, inattesa, di un dividendo di 1,10 euro per azione.

Il Cda aveva deciso di destinare a riserva straordinaria l'utile della capogruppo (31,2 milioni), ma Mediaset, socio di riferimento con il 40%, ha proposto oggi di girarlo in gran parte agli azionisti, convincendo quasi tutti i presenti (circa 79% del capitale).

Una scelta che "va nella direzione della distribuzione della cassa agli azionisti, in un momento in cui non esiste l'urgenza di un'acquisizione anche se non pregiudica alcuna operazione, vista la nostra elevata generazione di cassa", ha spiegato Barbieri. Caduta la prospettiva dell'Opas su Rai Way, il Biscione ha scelto dunque di portare un po' di fieno in cascina, segno che nuove operazioni di M&A non sono dietro l'angolo.

Il Cda di EI Towers si riunirà domani per prendere una decisione definitiva sull'Opas dopo lo stop di Consob al prospetto e dopo che la Rai ha messo in chiaro che non aderirerbbe neanche a un'offerta che puntasse solo a una quota di minoranza, ma è difficile immaginare lo spazio per una nuova proposta.

"Il progetto ha tale senso che un arrivederci è d'obbligo", anche se "con le forme e i tempi che le controparti ci consentiranno", ha ribadito oggi Barbieri che non crede nel lungo periodo in Italia potranno coesistere tre diversi operatori quotati: "Metteremo tutta la nostra energia ed entusiasmo per far evolvere il settore in maniera più efficiente con tempi e modi compatibili con la volontà di tutti i soggetti in gioco".   Continua...