Anima corre in borsa su ipotesi Poste socio e partner per distribuzione

venerdì 10 aprile 2015 09:48
 

MILANO, 10 aprile (Reuters) - Anima in denaro a Piazza Affari su indiscrezioni stampa di un possibile interesse da parte di Poste Italiane per la partecipazione del 10,3% di Mps nell'asset manager quotato, operazione che potrebbe condurre ad un accordo di distribuzione fra i due.

Poste, con la sua distribuzione capillare concentrata sull'offerta di prodotti di risparmio postale e di vita tradizionali, viene infatti visto come partner ideale per una fabbrica di prodotti di risparmio gestito specializzata nel servire le banche.

"L'impatto di un eventuale accordo potrebbe essere molto positivo per le stime di Anima in quanto ci aspettiamo che potrebbe portare a svariati miliardi di nuove masse con costi aggiuntivi limitati", sottolinea un primario broker italiano.

Poste Italiane non è stata, per il momento, raggiungibile per un commento.

Un operatore ricorda che il titolo Anima "non ha mai smesso di salire" da quando Clessidra, azionista regista della nascita e della quotazione del gruppo, ha collocato la sua intera partecipazione sul mercato a inizio aprile. Le attuali quotazioni del titolo, secondo il trader, "appaiono un po' tirate".

Anima, quotata un anno fa a Piazza Affari al prezzo di 4,2 euro - nella parte alta della forchetta indicativa - ha toccato stamane un record di 7,78 euro. Poco dopo le 9,30 scambia in rialzo di quasi il 4% a 7,52 euro con volumi non lontani da quanto viene mediamente scambiato in un'intera seduta.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia