A2A investirà 2,1 mld e vede mol 1,35 mld al 2019, taglia 40% termoelettrico

venerdì 10 aprile 2015 07:48
 

MILANO, 10 aprile (Reuters) - A2A prevede di realizzare investimenti per 2,1 miliardi di euro nel periodo 2015-2019, con una crescita del 40% rispetto al quinquennio precedente per rafforzare la leadership soprattutto nel settore ambiente e della green economy e nella distribuzione di gas, mentre ipotizza la riduzione del 40% della capacità termoelettrica a seguito del calo dei consumi dell'energia elettrica.

L'Ebitda, si legge nel comunicato che svela i contenuti del piano atteso dal mercato, è visto intorno a 1 miliardo quest'anno, in linea a quello del 2014 e crescere del 32% al 2019 fino a 1,35 miliardi.

L'indebitamento finanziario netto è visto a 2,5 miliardi al 2019, in riduzione di oltre 800 milioni rispetto al 2014.

Quanto alla politica dei dividendi, la superutility lombarda conferma le cedole 2015 e 2016 a circa 3,6 centesimi di euro in linea con il 2014 annunciato ieri sera, a sua volta incrementato del 10% sull'esercizio precedente, e vede il raddoppio del dividendo a fine piano intorno a 7,5 centesimi.

Nessun accenno, infine, all'eventualità di crescere attraverso aggregazioni nel settore delle utility nel Nord Italia.

(Giancarlo Navach)

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su   Continua...