Cucinelli pesante su attese contrazione margini 2015 per costi affitti negozi

mercoledì 11 marzo 2015 09:40
 

MILANO, 11 marzo (Reuters) - Avvio di seduta in deciso calo per Cucinelli che ieri ha annunciato risultati 2014 sostanzialmente in linea con le attese ma ha previsto una pressione sui margini 2015 per l'aumento maggiore del previsto dei costi degli affitti dei negozi.

Intorno alle 9,25 a Piazza Affari il titolo cede il 5% circa a 18,33 euro. Vivaci i volumi, con 157.000 pezzi già scambiati a fronte dei 216.000 circa della media di un'intera seduta negli ultimi 30 giorni.

SocGen in una nota sottolinea com il gruppo abbia confermato per l'anno in corso le stime di una crescita dei ricavi 'low double-digit' con un +5% delle vendite a parità di perimetro e abbia detto di essersi assicurato nove nuovi negozi a gestione diretta in città importanti come Monaco e Tokyo. "Tuttavia, la notizia della conference call è stata l'inflazione dei costi d'affitto", evidenzia il broker, aggiungendo che il management adesso punta a un margine Ebitda del 17% rispetto al 17,7% del 2014. Il broker, che ha rating "sell", ha tagliato il target price di 2 euro a 15 euro.

Nomura (che ha ridotto il prezzo obiettivo a 18 da 18,5 euro con giudizio "reduce") a sua volta osserva che "nonostante i risultati in linea e le prospettive ottimistiche sull'Italia il trend dell'Ebitda sottolinea i venti contrari per il brand in un momento di crescita con peso sempre maggiore del retail. Anche se crediamo che il posizionamento del marchio resti forte riteniamo che gli investitori abbiano opportunità di investimento più attraenti altrove nel settore".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia