Atlantia, utile 2014 a 740 milioni, dividendo 0,80 euro

venerdì 6 marzo 2015 14:32
 

ROMA, 6 marzo (Reuters) - Con il titolo che viaggia vicino ai massimi storici di 23,5 euro del febbraio 2007 e con alle spalle il primo anno pieno di consolidamento del business aeroportuale di Aeroporti di Roma, Atlantia ha chiuso oggi il bilancio 2014 con utili a 740 milioni, ricavi a 5,1 miliardi e un margine operativo lordo di 3,17 miliardi in linea con le attese del mercato.

All'assemblea degli azionisti, 23 aprile in prima e 24 aprile in seconda, verrà proposto un dividendo di 0,800 euro per azione, dagli 0,745 euro del 2013, distribuendo a maggio un saldo di 0,445 euro dopo l'acconto di 0,355 pagato a novembre scorso.

Il consensus SmartEstimates di Thomson Reuters indicava ricavi a 5,164 miliardi, Ebitda a 3,15 miliardi e un utile netto di 743 milioni di euro.

L'esercizio 2014 va raffrontato con il 2013 considerando alcune importanti variazioni di perimetro.

Oltre al ricordato maggiore contributo di Adr, che nel 2013 pesava solo per un mese, Atlantia ha anche contato sui proventi della cessione delle torri, TowerCo, e della chiusura del progetto francese di Ecomouv, la cui indennità per la risoluzione del contratto è stata pari a 403 milioni netti pagati il 2 marzo scorso.

Altro elemento da considerare è l'apporto delle attività autostradali sudamericane, da Cile e Brasile, i cui ricavi pari a 541 milioni in calo del 3% hanno risentito della svalutazione delle valute locali che hanno pesato rispettivamente per il -15% e -9%. L'Ebitda da queste aree è salito comunque dell'1%, che sarebbe il 10% a parità di cambio, dice la nota di Atlantia.

L'ebitda delle attività aeroportuali è stato pari nel 2014 a 466 milioni di euro con una cresicta dell'8% sul 2013.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato cliccando su

(Stefano Bernabei)   Continua...