RPT-D'Amico, 2014 in rosso per mark-to-market su derivati

giovedì 5 marzo 2015 13:45
 

(Inserisce denominazione completa della società)

MILANO, 5 marzo (Reuters) - D'Amico International Shipping ha archiviato il quarto trimestre in perdita per 5,4 milioni di dollari portando a 10,6 milioni di dollari il rosso del 2014 dall'utile per 11,8 milioni dell'esercizio precedente.

Il risultato netto negativo del gruppo attivo nel trasporto marittimo è dovuto principalmente "all'impatto negativo (9,8 milioni di dollari), non realizzato, della valutazione al valore di mercato di alcuni strumenti derivati sul (carburante ndr) bunker", spiega il Cfo Giovanni Barberis in un comunicato, riferendosi a coperture di alcuni costi relativi al carburante.

"Qualora il prezzo del bunker dovesse risalire nel corso dei prossimi mesi, questo impatto finanziario non realizzato sarà ovviamente ridotto", ha aggiunto.

Escludendo l'impatto dei derivati la bottom line sarebbe stato di poco positivo, quindi largamente inferiore al risultato del 2013.

L'indebitamento netto si attesta a 340,9 milioni di dollari a fine dello scorso esercizio rispetto ai 187,6 milioni del 31 dicembre 2013 per effetto soprattutto dell'"implementazione del programma di costruzione di nuove navi per 490,7 milioni di dollari, di cui 194,8 milioni sono stati investiti nel 2014".

Il titolo D'Amico balza di oltre il 4% in borsa dopo i risultati.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia