Juventus, sem1 fiscale in perdita, cresce indebitamento

venerdì 27 febbraio 2015 17:14
 

MILANO, 27 febbraio (Reuters) - La Juventus ha chiuso il primo semestre dell'esercizio fiscale 2014/2015 (al 31 dicembre 2014) in perdita e con un aumento dell'indebitamento.

I ricavi, si legge in un comunicato del club bianconero, sono aumentati dello 0,6%, a 156,2 milioni. I costi operativi sono cresciuti del 4,6%, a 119,4 milioni. Il risultato operativo è caduto del 79,8%, attestandosi a 2,4 milioni. L'esercizio è andato in archivio con una perdita di 6,7 milioni, dato che si confronta con un utile di 4,8 milioni di un anno prima.

L'indebitamento finanziario netto è cresciuto dell'8,7%, a 224 milioni.

La Juventus, al momento, prevede di chiudere l'intero esercizio "in perdita", fermo restando che il bilancio sarà "influenzato da incrementi dei costi relativi alla gestione sportiva e dalle variazioni, anche rispetto ai ricavi attesi, che deriveranno dai risultati sportivi effettivamente conseguiti in Italia e in Europa. Obiettivo della società è di consolidare il trend di miglioramento dei risultati economici evidenziato nel corso degli ultimi tre esercizi".

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia