Eni, netto adj trim3 sale a 1,17 mld, ebit -11,8% su calo prezzo greggio

giovedì 30 ottobre 2014 08:09
 

MILANO, 30 ottobre (Reuters) - Eni ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto adjusted (senza le componenti straordinarie) di 1,17 miliardi di euro, in lieve incremento rispetto a quello registrato nel 2013 grazie ad una minore tassazione nel periodo; il risultato è ben sopra le stime degli analisti che, secondo un sondaggio Reuters, si fermavano a quota 861 milioni.

Il risultato operativo adjusted scende dell'11,8% a 3,03 miliardi di euro per effetto principalmente della contrazione del risultato nell'Exploration & Production (-828 milioni, pari al -21,1%) a causa della flessione dei prezzi del petrolio (-7,7% per il riferimento Brent) e del gas, nonché del calo produttivo, si legge in comunicato della società petrolifera.

Il peggioramento della performance operativa e i minori risultati conseguiti dalle imprese valutate con il metodo del patrimonio netto sono stati più che compensati dalla flessione del tax rate consolidato di 5 punti percentuali, dovuta principalmente alla minore incidenza dell'Exploration & Production sull'utile ante imposte consolidato. Questi effetti spiegano il rialzo del 2,5% del netto.

La produzione di idrocarburi si attesta a 1,58 milioni di barili di olio equivalente/giorno, in contrazione del 4,7% se confrontata a quella del terzo trimestre 2013 pari a 1,653 milioni e stabile sul secondo trimestre di quest'anno.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

, utile netto adjusted trim3 a 1,17 mld (+2,5%) da consensus reuters a 861 mln euro Eni, produzione idrocarburi stabile a 1,58 mln boe/giorno Eni, utile operativo adjusted a 3,03 mld euro (-11,8%) Eni vede produzione idrocarburi 2014 in linea 2013, vendite gas in leggera flessione Eni prevede riduzione investimenti 2014 rispetto a 2013