Hera, sem1 in crescita spinto da attività regolate, rifiuti speciali, energia

mercoledì 27 agosto 2014 13:23
 

MILANO, 27 agosto (Reuters) - Hera archivia il primo semestre con un utile netto adjusted in crescita dell'8,9% a 106,8 milioni di euro e un Mol in aumento del 4,4% a 450,9 milioni.

Lo dice una nota sottolineando che, nonostante il clima mite - che ha impattato soprattutto sulle vendite di energia del primo trimestre - e il mancato contributo dell'attesa ripresa economica, "i valori complessivi mostrano apprezzabili incrementi, grazie sia al buon andamento delle attività regolate, che alla dinamica commerciale espressa dal gruppo su rifiuti speciali e mercato libero dell'energia elettrica".

Nei primi sei mesi del 2014 gli investimenti lordi ammontano a 137,3 milioni, in linea con quanto previsto dal piano industriale. La posizione finanziaria netta si attesta a 2.730,5 milioni, in crescita rispetto ai 2.566,7 milioni di inizio anno per effetto di un temporaneo incremento del capitale circolante netto connesso prevalentemente a fenomeni straordinari e/o stagionali, si legge nel comunicato.

Il presidente Tomaso Tommasi di Vignano sottolinea nella nota come i risultati della prima parte dell'anno permettano "di guardare con ottimismo alla realizzazione del percorso di crescita prevista dal nostro piano industriale anche per questo esercizio".

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...