Elica, utile 2013 in calo, per 2014 vede ricavi +1-3%, Ebitda +4-7%

venerdì 14 febbraio 2014 12:01
 

MILANO, 14 febbraio (Reuters) - Elica ha archiviato il 2013 con l'utile in deciso calo, anche a causa degli oneri di ristrutturazione, e per l'anno in corso vede ricavi ed Ebitda in crescita.

Nel dettaglio Elica ha chiuso il 2013 con ricavi in crescita a 391,8 milioni dai 384,9 milioni del 2012 (+4,2% a cambi costanti, +1,8% a cambi correnti). L'Ebit è sceso a 6,9 milioni dai 12,1 milioni di euro di un anno prima, l'Ebitda è passato a 22,9 milioni da 27 milioni, mentre l'utile netto di pertinenza del gruppo è sceso a 1,4 milioni da 5 milioni.

Nella nota la società mette in evidenza come la contrazione dell'utile e dell'Ebitda sia legata agli oneri di ristrutturazione.

L'Ebitda sarebbe infatti risultato positivo senza questi oneri: "Sull'Ebitda dell'esercizio 2013, pari a 22,9 milioni di Euro, incide pesantemente l'accantonamento degli oneri di ristrutturazione emergenti dal piano di ridimensionamento dell'organico sia sul perimetro italiano che nella controllata cinese (6,0 milioni di euro)", spiega la nota.

La posizione finanziaria netta al 31 dicembre era negativa per 56,7 milioni dai 62,3 milioni di un anno prima.

La società sottolinea che sono stati raggiunti gli obiettivi di performance 2013.

Per il 2014, Elica prevede che il mercato americano crescerà, mentre vede stabili o in lieve crescita quello asiatico ed europeo. Su questa base, per il 2014 prevede ricavi consolidati in crescita dell'1-3% su anno e l'Ebitda, prima degli oneri di ristrutturazione, in aumento del 4-7%. La posizione fiannziaria netta non dovrebbe superare i 52 milioni.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...