Barclays taglierà 12.000 posti, pagherà bonus più alti

martedì 11 febbraio 2014 10:51
 

LONDRA, 11 febbraio (Reuters) - Barclays Plc prevede di sopprimere fino a 12.000 posti di lavoro per ridurre i costi e rispondere alla discesa dei ricavi dell'investment bank, dove gli utili sono calati l'anno scorso del 37% a 2,5 miliardi di sterline.

Ma la banca ha anche annunciato un aumento dei bonus, con il rischio di suscitare le proteste della politica e dei contribuenti che hanno soccorso il settore durante la crisi finanziaria.

L'anno scorso Barclays ha pagato 2,4 miliardi di sterline (3,9 miliardi di dollari) in compensi variabili dopo aver aumentato i bonus nell'investment bank del 13% nonostante la contrazione degli utili. L'aumento ha contribuito ad alzare il rapporto fra compensi e ricavi al 43,2% dal 40% del 2012.

L'AD Anthony Jenkins ha difeso gli aumenti, affermando che Barclays deve competere con concorrenti globali nel reclutare i dipendenti migliori. Ha detto che la banca sta avendo dei colloqui costruttivi sulle retribuzioni con gli investitori.

Il titolo Barclays scambia oggi in ribasso del 2% a Londra.

La banca ha già reso noti i risultati del 2013 che hanno evidenziato una riduzione degli utili del 32% a 5,2 miliardi di sterline (8,5 miliardi di dollari), sotto le attese degli analisti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia