Ubs,utile trimestre ampiamente sopra attese aiutato da benefici fiscali

martedì 4 febbraio 2014 08:51
 

ZURIGO, 4 febbraio (Reuters) - Ubs ha archiviato un utile superiore alle attese nel quarto trimestre grazie a benefici fiscali e ad una investment bank più agile.

Il gruppo di Zurigo ha comunque mantenuto una visione prudente sulle sue prospettive a causa delle turbolenze in corso nei mercati emergenti che innervosiscono i clienti e indeboliscono l'attività di private banking, con possibili ripercussioni sui risultati del primo trimestre.

Nel quarto trimestre l'utile netto di Ubs si è attestato a 917 milioni di franchi, compresi 470 milioni di benefici fiscali; si confronta con la perdita di 1,89 miliardi di franchi di un anno prima ed è quasi tre volte i 354 milioni stimati dagli analisti secondo un sondaggio Reuters.

Un risultato che dà ragione alla decisione di Ubs di rimpicciolire la sua investment bank e ritirarsi da attività più rischiose come il trading sui bond, il cui calo dei prezzi ha pesato su concorrenti come Goldman Sachs, Citigroup e Deutsche Bank.

Ubs ha detto anche che gli utili del 2013 saranno sufficienti per pagare gli azionisti 0,25 franchi per azione, due terzi in più che nel 2012, con un payout del 30%.

La banca ha ribadito l'impegno a distribuire più del 50% degli utili una volta che il suo common equity Tier 1 abbia raggiunto il 13%. Nel quarto trimestre era al 12,8%.

Il titolo è dato in rialzo dell'1% nel pre-borsa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia