Mps accelera in Borsa dopo presentazione piano

venerdì 29 novembre 2013 09:41
 

ROMA, 29 novembre (Reuters) - Mps ha ripreso oggi a salire in Borsa, dopo le flessioni dei giorni scorsi, grazie alla presentazione del piano che ieri la banca ha illustrato nel dettaglio agli analisti e che prevede un ritorno all'utile per 200 milioni nel 2015 con un target di 900 milioni a fine piano nel 2017.

Alle 9,40 il titolo sale del 1,96% a 0,1876 in un mercato partito piatto.

Citi in un report a commento della presentazione sottolinea che, rispetto ai target della banca, "per un utile netto di 200 milioni nel 2015 e 900 milioni nel 2017, le nostre stime sono più basse e la principale differenza è dovuta a ricavi più bassi". La Banca punta a un importante incremento dei ricavi da commissioni (+767 milioni a fine piano) che si associa a un deciso intervento sui costi operativi (-713 milioni).

"La questione chiave sarà la capacità di portare a compimento i target programmati, dato che il piano punta a una radicale trasformazione della banca", sottolineano gli analisti di Citi.

Credit suisse parla di "piano ragionevole" in cui l'obiettivo di un ritorno al profitto è il risultato di una limitata crescita dei ricavi, con l'aumento delle commissioni che più che compensa l'effetto negativo del deleveraging, e la prosecuzione del programma di riduzione dei costi.

Gli analisti di Credit Suisse però sottolineano tra i rischi legati all'imminenza dell'asset quality review e degli stress test.

Kepler infine ha ricordato che rispetto alla presentazione delle linee guida del piano, lo scorso inizio ottobre, la banca ha nel frattempo ottenuto il via libera di Bruxelles e ha alzato a 3 miliardi l'importo dell'aumento di capitale che intende lanciare a gennaio. Entro la fine di gennaio, scade infatti l'impegno di pre-underwriting fino all'intero importo di 3 miliardi, delle banche che hanno formato il consorzio di collocamento guidato da Ubs.

(Stefano Bernabei)