Mps, mentre banca spiega piano ad analisti, sindaco preoccupato

giovedì 28 novembre 2013 18:56
 

ROMA, 28 novembre (Reuters) - Il sindaco di Siena Bruno Valentini ha espresso in una nota la preoccupazione per il piano di ristrutturazione della Banca Mps proprio mentre è in corso la conference con cui il management della banca sta illustrando le novità agli analisti finanziari.

"Sarebbe stato necessario investire sulla produttività e diffondere fiducia e motivazione, anziché tagliare occupazione. Un'azienda non può affrontare i propri problemi partendo dai tagli sui lavoratori", dice Valentini commentando la riduzione di 8.000 dipendenti tra il 2012 e il 2017 previste dal piano, di cui 3.800 entro il 2013.

Valentini (Pd) rispondeva a una interrogazione in Consiglio comunale di Eugenio Neri che chiedeva delucidazioni anche in merito "alle recenti notizie pubblicate sulla stampa circa la cessione delle attività di back office alla cordata Bassilichi-Accenture", che dovrebbe esternalizzare 1.080 lavoratori.

Il sindaco in proposito contesta che l'accordo, non ancora ufficializzato, dà ai lavoratori "garanzie solo per cinque anni e gli impegni della Banca sono stati fino ad ora generici".

Il Comune è tra i grandi elettori della deputazione della Fondazione Mps che è ancora il primo azionista della banca con il 34% circa. La Fondazione ha detto di non gradire il timing dell'aumento di 3 miliardi che la banca lancerà a inizio anno perchè non ha il tempo di vendere le sue azioni per ripagare il debito da 350 milioni con le banche.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia