Generali, cedola crescente già prima di 2015, no ristrutturazioni personale-AD

mercoledì 27 novembre 2013 08:51
 

LONDRA, 27 novembre (Reuters) - Generali promette una politica di dividendi crescente una volta raggiunti i target di capitale fissati al 2015, ma già da quest'anno la cedola potrà aumentare in concomitanza con un miglioramento dei risultati.

Lo ha detto il Ceo Mario Greco in un briefing sull'Investor Day che comincerà a Londra tra qualche ora.

"La politica dei dividendi sarà crescente una volta raggiunti i target sul capitale. Ma non direi per questo che saranno stabili fino al 2015. Cresceranno" anche da qui al 2015, ha detto Greco.

Nel piano al 2015 Generali vede un Solvency I oltre il 160%. A ottobre il coefficiente era al 152%.

Greco ha poi aggiunto che il quarto trimestre si mostra "senza grossi cambiamenti" rispetto al trend evidenziato nei trimestri precedenti. "Continua come quelli di prima, senza peggioramenti o evidenti miglioramenti, ma è presto, mancano ancora quaranta giorni", ha spiegato.

Sui target di risparmi costi, aumentati a 750 milioni entro il 2015, Greco ha sottolineato che non c'è "nessun programma di ristrutturazione straordinaria del personale in nessun paese".

"In alcuni conterremo i livelli di occupazione in maniera ordinaria lavorando su turnover e pensionamenti", ha aggiunto.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia