Ferragamo, salgono utili e ricavi 9 mesi, vede 2013 in crescita

giovedì 14 novembre 2013 18:01
 

MILANO, 14 novembre (Reuters) - Ferragamo archivia i primi nove mesi dell'anno con utili e ricavi in aumento e conferma le attese di un 2013 in crescita.

L'utile netto di pertinenza del gruppo si attesta a 112 milioni di euro (+61%), l'Ebit sale del 23% a 162 milioni, l'Ebitda del 22% a 192 milioni, si legge in una nota.

L'aumento dell'utile netto beneficia anche della significativa diminuzione del risultato di terzi, come conseguenza del riacquisto di quote di partecipazione nelle società distributive della Greater China, della Corea e del Sud Est Asiatico.

"L'andamento del business nei primi nove mesi dell'anno conferma, in assenza di particolari turbative di mercato, un aspettativa di ulteriore crescita per il gruppo anche per il 2013, sia del giro d'affari che dell'utile netto", dice il comunicato.

Al 30 settembre il gruppo ha realizzato ricavi pari a 915 milioni, in aumento del 10% a tassi di cambio correnti. A cambi costanti l'incremento è pari a 11%. Nel solo terzo trimestre la crescita dei ricavi è dell'8,5% a cambi correnti e oltre +10% a cambi costanti.

L'area Asia Pacifico si riconferma il primo mercato in termini di ricavi per il gruppo, con un aumento del 12% nei primi nove mesi e del 13% nel terzo trimestre.

L'Europa, "grazie alla notorietà del marchio e alla sua capacità di intercettare i flussi turistici internazionali", registra nel corso dei primi nove mesi un incremento dei ricavi di oltre 11%. Nel terzo trimestre la crescita è pari a 6% "influenzata dal perdurare della difficile situazione economica e da una impegnativa base di confronto".

L'indebitamento finanziario netto si riduce ulteriormente passando da 58 milioni al 31 dicembre 2012 a 35 milioni al 30 settembre.

  Continua...