Tod's pesante dopo conti 9 mesi, broker rivedono stime 2013, 2014

giovedì 14 novembre 2013 09:38
 

MILANO, 14 novembre (Reuters) - Avvio di seduta in netto ribasso per Tod's, affossata dai risultati dei primi nove mesi.

Dopo circa mezz'ora di contrattazioni, il titolo della società marchigiana lascia sul terreno il 5,1%, a 115,2 euro, dopo aver segnato un minimo di 114,2 euro. Straordinari gli scambi: sono già passati di mano circa 138.000 pezzi, contro una media dell'intera seduta di 91.000 negli ultimi trenta giorni.

Ieri Tod's ha pubblicato i risultati dei primi nove mesi, caratterizzati da utili e ricavi stabili. Nel corso della conference call, però, il Cfo Emilio Macellari ha detto che, alla luce dell'andamento del periodo gennaio-settembre, difficilmente verrà raggiunto il consensus sull'intero 2013.

Pronta la reazione di SocGen, che ha tagliato il target price a 98 da 105 euro, confermando sell.

In una breve nota pubblicata da Equita si sottolinea che i risultati del terzo trimestre sono inferiori alle attese. Per quanto riguarda l'intero anno, il broker parla di "consensus non raggiungibile, per fatturato ed Ebitda, con margine potenzialmente in leggero calo rispeto al 26% del 2012".

Equita considera difficile anche il raggiungimento del consensus sul 2014. "Il management ha anticipato ordini in calo mid single digit per la primavera/estate sul wholesale, che dovrebbero essere compensati dalla crescita del retail, per un primo semestre nel complesso flat (+10%, invece, il consensus sull'anno)".

Anche un altro broker italiano parla di risultati del terzo trimestre inferiori alle attese, pronosticando un taglio delle previsioni sul 2013 e, probabilmente, anche sull'anno prossimo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia