Creberg, utile netto 9 mesi in calo 14,5% a 59,5 mln

lunedì 11 novembre 2013 17:00
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Credito Bergamasco , gruppo Banco Popolare, ha chiuso i primi nove mesi dell'anno con un utile netto di 59,5 milioni in calo del 14,5% rispetto ai 69,6 milioni di un anno prima.

Lo dice una nota dell'istituto di credito, precisando che "la cessione di 35 filiali al Banco Popolare comporta un raffronto su basi non omogenee di alcuni dati al 30 settembre 2013 e al 30 settembre 2012".

Il margine di interesse è sceso del 13,5% a 199,5 milioni di un anno fa a causa di "vari elementi di disomogeneità in particolare la cessione di filiali, il venir meno dell'applicazione della 'indennità di sconfinamento' e la contestuale introduzione della 'commissione di istruttoria veloce', rilevata nell'ambito degli 'altri proventi di gestione'", spiega una nota.

Il totale dei proventi operativi si attesta a 418,7 milioni in calo del 2,9% rispetto ai 431,2 milioni di un anno prima. Il risultato della gestione operativa mostra un incremento dell'1,3% a 209,4 milioni.

Sotto il profilo patrimoniale il Tier 1 Capital ratio al 30 settembre è pari a 26,4% contro 25,32% al 31 dicembre 2012 e 21,29% al 30 settembre 2012.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia