PUNTO 1-Azimut,utile cala in trim3,visto a 130-160 mln in 2013,guarda M&A Italia

giovedì 7 novembre 2013 15:20
 

(Aggiunge dettagli, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 7 novembre (Reuters) - Azimut ha realizzato un utile netto pari a 31,7 milioni di euro nel terzo trimestre, in diminuzione rispetto ai 41,9 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso, a fronte di una contrazione dei ricavi consolidati a 101,3 da 107,8 milioni con commissioni ricorrenti più che dimezzate a 12,9 milioni.

Se restano costanti le attuali condizioni di mercato, il gruppo stima di archiviare l'esercizio con un utile netto compreso fra 130 e 160 milioni di euro mentre la raccolta potrebbe toccare i 3 miliardi dopo aver superato i 2,7 miliardi a fine ottobre, mese che ha visto il patrimonio salire sopra i 23 miliardi di euro.

"Restiamo aperti a potenziali grandi opportunità di M&A in Italia", si legge nella presentazione destinata agli analisti in cui il gruppo dichiara di valutare anche opportunità di America Latina.

A fine settembre la posizione finanziaria netta consolidata risultava positiva per circa 287,9 milioni di euro.

Da inizio anno il numero di promotori finanziari del gruppo è passato a 1.465 da 1.396 registrano 120 nuovi ingressi.

Dopo il balzo del 2% di ieri per brindare al dato di raccolta di ottobre, intorno alle 15,15 ora italiana, il titolo Azimut in borsa vale 19,09 euro, in rialzo di oltre l'1% avendo oscillato oggi fra 18,6 e 19,15 euro. I volumi sono pari a 760.000 pezzi, vicino a quanto viene scambiato mediamente in un'intera seduta. Il Ftse Mib avanza dello 0,2%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia