Generali supera attese in trim3 con netto a 510 mln, Solvency I ottobre 152%

giovedì 7 novembre 2013 07:38
 

MILANO, 7 novembre (Reuters) - Generali batte il consensus nel terzo trimestre con un utile netto di 510 milioni, che porta il dato dei primi nove mesi a 1,6 miliardi con un progresso dell 40,4%.

Un sondaggio Reuters condotto con sette analisti convergeva su un utile netto del terzo trimestre di 450 milioni, mentre un consensus di mercato costruito con una ventina di broker indicava 462 milioni.

Il risultato operativo si attesta a 3,4 miliardi e cresce del 6,2%, grazie all'effetto del segmento danni (20,3%), dice una nota. Nel solo terzo trimestre il dato è pari a 984 milioni (1,009 miliardi nel sondaggio Reuters).

I premi totali si sono attestati a 49 miliardi (+0,6%), di cui 32,8 miliardi nel Vita (+0,9%) e 16,2 miliardi nei Danni (+0,1%) con un combined ratio che migliora al 95,1% (-1,6 punti) malgrado un impatto da eventi catastrofali di 0,5 punti.

Il Solvency I a fine settembre si attestava al 143%, mentre a fine ottobre è salito ulteriormente al 152% grazie anche alle cessioni delle minorities in Messico e degli asset Usa.

Per il 2013 il gruppo conferma la stima di "un miglioramento del risultato operativo complessivo, in termini omogenei".

Il Cda di ieri ha anche nominato Clemente Rebecchini vice presidente della società.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia