RPT-CONTI TRIM3-Generali, attesi utili e Solvency migliori, occhi a Investor Day 27/11

martedì 5 novembre 2013 18:07
 

(Giustifica tabella)
    MILANO, 5 novembre (Reuters) - Generali dovrebbe
annunciare un terzo trimestre che vede una sostanziale stabilità
dei premi lordi, un miglioramento della redditività e degli
indicatori patrimoniali e un combined ratio in lieve
peggioramento su base trimestrale a causa dell'impatto di alcuni
eventi catastrofali nel Nord Europa. 
    E' questa la fotografia scattata da alcuni analisti sul
terzo trimestre 2013 della compagnia assicurativa in attesa
dell'Investor Day in agenda a Londra il 27 novembre prossimo in
cui verrà fatto il punto sullo stato di avanzamento del piano
presentato lo scorso gennaio. 
    "Per il terzo trimestre è sufficiente che Generali riesca a
non deludere e dimostri che si muove in linea con quanto detto.
E' nell'Investor Day che sarà importante far bene, portare
quanto ha promesso e magari fare anche qualcosina in più",
spiega un analista di un broker estero. 
    "Non ci aspettiamo grosse sorprese dai conti del terzo
trimestre in quanto dovrebbe segnare una continuazione dei
recenti trend. Gli ultimi 18 mesi sono stati un periodo
straordinario per Generali che ha annunciato le più importanti
iniziative in merito a tutti i punti chiave del piano", scrive
Alberto Villa, analista di Intermonte, in un report del 14
ottobre scorso. 
    "I punti deboli restano patrimonio e solvency che sono ben
sotto quelli dei concorrenti. Tuttavia dovrebbero migliorare
stabilmente" aiutati anche a migliori condizioni di mercato e da
alcune dismissioni, prosegue l'analista. 
    Qualche sorpresa in positivo - spiega invece un analista di
un broker italiano - potrebbe arrivare dalla gestione
finanziaria grazie al recente buon andamento dei mercati.
    Il Cda di Generali si riunisce domani nel pomeriggio, mentre
il comunicato sui conti trimestrali sarà diffuso giovedì mattina
alle 7,30. 
    Sul tavolo del consiglio non dovrebbe esserci, salvo
sorprese dell'ultimo minuto, la nomina del vice presidente dopo
le dimissioni di Vincent Bolloré. L'argomento ufficialmente non
appare infatti nell'ordine del giorno. In pole c'è - secondo
quanto riferito giorni fa da una fonte vicina alla situazione -
Clemente Rebecchini, già consigliere della compagnia ed
espressione del primo azionista Mediobanca. Un ritorno
alla tradizione, dunque, dopo le dimissioni del Ceo di Piazzetta
Cuccia Alberto Nagel dalla vice presidenza a causa della
normativa sui doppi incarichi. Da individuare poi anche un nuovo
consigliere in sostituzione di Bolloré. Dovrebbe comunque
trattarsi di un imprenditore di standing internazionale.
    Gli analisti faranno poi particolare attenzione a qualsiasi
aggiornamento riguardante il dossier Bsi, anche se ritengono più
probabile che qualsiasi update sul tema sia rinviato al 27
novembre.    
    Un sondaggio con sette analisti condotto da Reuters vede una
stima media di utile netto del terzo trimestre di 450 milioni di
euro contro i 291 milioni di un anno prima. L'utile operativo è
atteso poco sopra il miliardo di euro. Il dato sconta la
svalutazione su Telco per 65 milioni legata all'accordo chiuso
dai soci italiani con Telefonica. 
    Un analista cita un consensus di mercato elaborato sui conti
dei primi nove mesi con le stime di una ventina di broker che
vede un utile netto di 1,543 milioni (che corrisponde a un dato
trimestrale di 462 milioni), un combined ratio al 95,2% e un
Solvency ratio al 144%.
    
    Di seguito la tabella riassuntiva delle stime:   
                
                      Q3 2013     Q3 2012      numero
                                                stime
 Premi lordi           14.881      14.379           5
 Utile operativo        1.009         886           6
 Utile netto              450         291           7
 Solvency I              144%        140%           6
 Combined ratio         95,0%       96,6%           7
 NB = Milioni di euro
    
    Il sondaggio è stato effettuato utilizzando le stime di
Banca IMI, Credit Suisse, Icbpi, Intermonte, JP Morgan, Kepler
Cheuvreux e Nomura. 
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia